La Corte europea conferma le sanzioni a Microsoft

Questo articolo è più vecchio di 30 giorni. Le informazioni in esso contenute potrebbero non essere più attuali.

Il giudice Bo Vesterdorf dela corte di giustizia europea ha respinto la richiesta di Microsoft di sospendere le sanzioni comminate dall’antitrust lo scorso 24 marzo, affermando che

Gli elementi di prova fatti valere dalla Microsoft non sono sufficienti per dimostrare che l’esecuzione delle misure correttive imposte dalla Commissione rischia di provocarle un danno grave ed irreparabile.

Il commento di Free Software Foundation Europe.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Copyright © Fabrizio Tarizzo

Quest'opera è stata rilasciata sotto la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo 3.0 Italia. Per leggere una copia della licenza visita il sito web http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/it/ o spedisci una lettera a Creative Commons, 171 Second Street, Suite 300, San Francisco, California, 94105, USA.