Creative Commons vince in tribunale in Olanda e Spagna

Questo articolo è più vecchio di 30 giorni. Le informazioni in esso contenute potrebbero non essere più attuali.

In Olanda e Spagna le licenze Creative Commons sono state contestate in giudizio. In entrambi i casi la corte ha sostenuto la validità di queste licenze di diritto d’autore.

In Olanda, la corte distrettuale di Amsterdam ha ritenuto colpevole di violazione di diritto d’autore il settimanale di gossip Weekend, che aveva ripubblicato senza permesso foto di famiglia di Adam Curry (ex conduttore di MTV famoso in Internet soprattutto per la sua attività di promozione del podcasting). Le fotografie erano state pubblicate su Flickr dallo stesso Curry, sotto una licenza CC che ne vieta l’uso commerciale.

In Spagna, il tribunale di Badajoz ha respinto la richiesta della SGAE (l’equivalente spagnolo della SIAE) di ottenere il pagamento di royalty da parte del titolare di un bar che aveva suonato nel suo locale brani musicali rilasciati sotto licenza CC. La corte ha affermato che, dal momento che i diritti economici relativi ai brani in questione non sono gestiti dalla SGAE, questa non ha titolo per chiedere il pagamento di alcuna quota.

Fonti:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Copyright © Fabrizio Tarizzo

Quest'opera è stata rilasciata sotto la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo 3.0 Italia. Per leggere una copia della licenza visita il sito web http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/it/ o spedisci una lettera a Creative Commons, 171 Second Street, Suite 300, San Francisco, California, 94105, USA.