Il giudice Bo Vesterdorf dela corte di giustizia europea ha respinto la richiesta di Microsoft di sospendere le sanzioni comminate dall’antitrust lo scorso 24 marzo, affermando che

Gli elementi di prova fatti valere dalla Microsoft non sono sufficienti per dimostrare che l’esecuzione delle misure correttive imposte dalla Commissione rischia di provocarle un danno grave ed irreparabile.

Il commento di Free Software Foundation Europe.

Webmention logo Mentions: