Sugli accessi illeciti ai dati dell’anagrafe tributaria, la rassicurante dichiarazione del ministro dell’interno Amato: Il livello di protezione di questi dati è simile ad un colabrodo.

E comunque continua a starmi sui coglioni il fatto che tutti si stracciano le vesti quando ad essere “spiato” è un politico o un VIP e nessuno si incazzi per lo spionaggio invasivo e sistematico ai danni di tutti imposto dal decreto Piasnu e dalla direttiva europea sulla data retention.